Antica Salamina

ANTICA SALAMINA
 

L’area che circonda Famagusta e’ sempre stata ricca e prosperosa. Il suo porto naturale e la fertile pianura sono in una posizione ideale per il commercio dell’est.

La prima citta’ sorta in quest’area fu Enkomi, che, da piccola comunita’ di contadini, nel 1500 AC divenne un grosso centro commerciale . Nel 1100 AC venne abbandonata e i suoi abitanti si trasferirono a Salamina.
Con il tempo ( 8 sec AC ) questa citta’ divenne un centro molto importante soprattutto durante il periodo ellenistico e Romano. Successivamente, ripetuti terremoti e incursioni di pirati arabi ne provocarono la caduta e gli abitanti furono costretti a spostarsi ad Arsinoe, successivamente chiamata Famagusta .

Per molti anni le rovine di Salamina furono utilizzate come materiale edilizio e molte colonne e statue vennero rimosse dal sito. I pirmi scavi iniziarono nel 1887, ma fu dal 1952 che i lavori presero piede e porseguirono spediti fino al 1974, quando i fondi per i lavori vennero bloccati dalle autorità di Cipro Sud. Sono comunque stati riportati alla luce il Ginnasio, i bagno ed il teatro di origine romana.

A oggi circa il 90% dell’antica citta’ di Salamina giace ancora sepolto sotto terra.