Stereà Ellada

Si trova al centro della Grecia continentale. E’ una tra le regioni più montuose della Grecia, con un clima secco nell'entroterra e temperato sulle coste. Pendici boscose, verdeggianti, e alture ricoperte di pini, faggi e pioppi. Corsi d'acqua e laghi tranquilli si alternano armonicamente alle infinite insenature e alle coste frastagliate. Lidi dirupati e isolette pittoresche adornano le coste sud occidentali. Le ricche bellezze naturali si alternano in grande varietà nel paesaggio, in tutte le stagioni dell'anno.Tra il golfo Euboico e quello di Corinto troviamo la Boezia, il primo nomos. Paesini pittoreschi, splendide coste, una terra montuosa piena di vita. Livadia, capoluogo dei nomos, una città costruita ad anfiteatro ai piedi dell’Elikonas, è nota sin dall'antichità per il suo famoso oracolo di Zeus Trofonio e per le sue due sorgenti, quella di Lithi e di Mnimosyni, a nord della città.

Un paese di notevole interesse archeologico è Cheroneia, con la statua di leone di Cheroneia. Orchomenos, verdeggiante cittadina in pianura, ricca di corsi d'acqua, e Piataies rinomate per la famosa vittoria dei greci sui persiani; Leuctra, Tanagra, e l'Antica Aulida, nonché le splendide spiagge di Distomo ad Antikira, Aghios lsidoros, Vathy Aviidas, Faros e la Spiaggia di Saranti. Una cittadina montuosa dall'intenso carattere tradizionale è Arachova, abbarbicata sulle pendice del Parnaso, con le sue case caratteristiche e, ad est, il monastero bizantino di Osios Loukas. Tebe, una città moderna, in una fertile regione pianeggiante, con chiese bizantine e interessanti antichità.Montagne imponenti, belle spiagge solitarie o frequentati luoghi di villeggiatura, nonché paesini montani sommersi dal verde dei platani e delle querce troviamo nel nomos di Ftiotide. Lamia, capoluogo dei nomos, una città d'intenso traffico commerciale, è costruita sulle verdeggianti pendici sudovest dei monte Othry, vicino a Sperchio.A sudovest di Lamia troviamo le Termopili, con le sue sorgenti termali rinomate sin dall'antichità.Più a sud Kammena Vourla, una delle stazioni termali più frequentate, e le vicine cittadine sul mare di Aghios Konstantinos e di Arkitsa. Splendide spiagge sabbiose troviamo a Livanates. Atalanti è un centro commerciale ed agricolo, e più a ovest troviamo i verdeggianti paesini di Elateia, Tithorea e Amfikieia, zone ricoperte di boschi, dove troviamo antichità interessanti. Costruita sulle pendice dell'Oiti, tra platani, cipressi e querce troviamo Ipati, con l’omonima foresta nazionale, le Terme di Ipati, una delle più importanti stazioni termali, e il monastero di Agathonos. Immersi nel verde sono pure i paesani dell'Oiti, come Pavliani, che danno una nota di frescura durante i mesi estivi. Nella vallata di Sperchio si trova la cittadina di Makrakomi, oggi nodo viario e centro commerciale. Sorgenti termali troviamo pure a Piatistomo, a ovest di Lamia, mentre a nord la cittadina di Domokos fronteggia tranquilla la pianura tessalica prima che la strada porti a Stylida, a Karavomytos e alle coste di Pelasghia e di Glifa.

 

La Focide verdeggiante è ricca di uliveti e piccole spiagge. Il capoluogo è la pittoresca Amfissa, costruita tra le montagne. Dall'alto il castello franco domina tra gli ulivi. A Delfi troviamo il famoso oracolo di Apollo, arrampicato sulle pendici del Parnaso.Scendendo verso la costa, un po' prima di arrivare ad Itea, troviamo Chrisso, un paesino pittoresco ricco di platani e di corsi d'acqua.Itea, una città sul mare con spiagge che invitano a una nuotata rinfrescante, e di seguito il pittoresco Galaxidi, il tradizionale porto di Roumeli, un tempo famoso centro marittimo con cantieri navali. A ovest troviamo Eratini, Aghios Nikolaos, Stifida e Glifada, e dirimpetto le isolette di Trizonia, Aghios loannis e Prassoudi. Nell'Euritania la natura incanta il visitatore. Il clima salubre, la vegetazione rigogliosa e la zona ricca di acque danno l' impressione di trovarsi nel paradiso. La città di Karpenissi, capoluogo dei nomos, è costruita ai piedi dei Timfristos, a un'altezza, di 960 metri. Rappresenta forse il posto più ideale per le vacanze invernali ma anche una proposta diversa per le caldi estati, tra i platani, gli abeti e i castagni, e la base di partenza per le escursioni in località vicine come Gorghianades, Kefalovrisso e il borgo tradizionale di Korischades, con le sue case di pietra ben conservate.Un piccolo bosco di abeti e orti ricchi di meli, ciliegi e peri, a MikroChorio; arrampicato sulle pendice dei Kaliakouda, di fronte a Chelidona, troviamo Megalo Chorio. A un'altezza di 800 metri si trova Proussos e a est di Karpenissi Krikelo; nelle vicinanze incontriamo Kokkalia, una storica località tra gli abeti e un po’ prima Domnitsa, un paese ricco di piccole chiese, situato in un incantevole paesaggio.A est di Karpenissi troviamo gli splendidi paesini montani di Fraghista, Granitsa e Agrafa, che in inverno si perdono nel candore della neve.